Le meraviglie del festival di Cannes

LeMERAVIGLIE-Photo5-MonicaBellucci_986

La 67° edizione del festival di Cannes si è appena conclusa con una bella soddisfazione da parte del cinema italiano. Dopo che Asia Argento è rimasta senza premi nella categoria Un Certain Regard con il suo film Incompresa, Alice Rohrwacher porta a casa il Gran premio speciale della Giuria grazie a Le Meraviglie, pellicola molto applaudita dal pubblico in sala e apprezzato molto dalla critica internazionale. La Palma d’Oro come miglior film va invece a Winter Sleep di Nuri Blige Celyan, vincendo contro pellicole molto interessanti come  Mr.Turner di Mike Leigh e Mommy di Xavier Dolan, film che erano ritenuti i favoriti a contendersi l’ambito premio. Julianne Moore (finalmente) si aggiudica la Palma d’Oro come miglior attrice dopo la sua interpretazione molto convincente in Maps to the stars di David Cronenberg, mentre a Timothy Spall, attore già visto dal pubblico per le sue interpretazioni in Sweeny Todd e Harry Potter, ottiene il medesimo premio nella categoria “Miglor Attore”, rappresentando con grande abilità il pittore William Turner. Xavier Dolan non torna a casa a mani vuote, aggiudicandosi il Premio della Giuria assieme a Jean-Luc Godard con il suo Adieu au Langage.  

Vincitori nella categoria In Concorso

Palma d’Oro al miglior film: WINTER SLEEP – Nuri Bilge CEYLAN
Grand Prix Speciale della Giuria: LE MERAVIGLIE – Alice ROHRWACHER
Prix d’interprétation féminine (migliore attrice): Julianne MOORE per MAPS TO THE STARS
Prix d’interprétation masculine (miglior attore): Timothy SPALL per MR. TURNER
Prix de la mise en scène (miglior regista): Bennett MILLER per FOXCATCHER
Prix du scénario (miglior sceneggiatore): Andrey ZVYAGINTSEV e Oleg NEGIN per LEVIATHAN
Premio della giuria: Xavier DOLAN per MOMMY e Jean-Luc GODARD per ADIEU AU LANGAGE
Camera d’Or (miglior opera prima di tutte le sezioni): PARTY GIRL – Marie AMACHOUKELI, Claire BURGER, Samuel THEIS
Palma d’oro al miglior cortometraggio: LEIDI – Simón MESA SOTO
Menzioni speciali: AÏSSA – Clément TREHIN-LALANNE e JA VI ELSKER – Hallvar WITZØ

Un Certain Regard

Un Certain Regard Award: FEHÉR ISTEN (White God) – Kornél Mundruczó
Premio della Giuria: TURIST – Ruben Östlund
Un Certain Regard Special Prize: THE SALT OF THE EARTH – Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado
Premio per il miglior cast: PARTY GIRL – Marie Amachoukeli, Claire Burger e Samuel Theis
Miglior attore: David Gulpilil in CHARLIE’S COUNTRY – Rolf de Hee

Il video della cerimonia di chiusura (Red Carpet)

 

Un commento Aggiungi il tuo

  1. driuorno ha detto:

    L’ha ribloggato su BABAJI.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...