Nastri d’Argento 2014: Paolo Virzì completa l’opera

33392_pplMancavano solo i Nastri d’Argento per completare la lunga lista dei premi che la cinematografia italiana offre ai film più longevi e creativi dell’anno. Il trionfo di Virzì era inevitabile, dal momento che mancava l’altra contendente, La Grande Bellezza, già premiata l’anno scorso. Il Capitale Umano conquista ben 6 Nastri d’Argento su 8, prendendosi il premio come Miglior Film, Miglior Sceneggiatura, Migliore Attore Protagonista (con la coppia Gifuni – Bentivoglio), Migliore Scenografia, Miglior Montaggio e Sonoro in Presa Diretta. A Pierfrancesco Diliberto (“Il testimone” più famoso della tv) vanno invece il Nastro come Miglior regista esordiente e Miglior Soggetto per La Mafia Uccide solo d’estate. Due sono state le sorprese. Una riguarda Song’ e Napule, non tanto per la vittoria nelle categorie sonore (già accaduta ai David), quanto per la vittoria del Nastro come Miglior Commedia e Miglior Attore Non Protagonista alla coppia Carlo Buccirosso, Paolo Sassanelli. La seconda riguarda la categoria Migliore Attrice. Sembrava fatta per Valeria Bruni Tedeschi, visti gli ultimi successi nazionali e internazionali. Invece è accaduto l’incredibile: Kasia Smutniak si aggiudica il Nastro, grazie alla sua recente interpretazione nel film Allacciate le cinture di Ferzan Ozpeteck. Tralasciando le polemiche al riguardo, dopo questa valanga di premi (David di Donatello, Globi D’Oro, Nastri d’Argento) l’ultimo lavoro di Paolo Virzì è sicuramente il favorito per la candidatura italiana ai prossimi Oscar. Su questo punto non ci sono dubbi, solo certezze. Continuate a seguirci.

I vincitori:

IL “NASTRO DELL’ANNO”: La sedia della felicità di Carlo Mazzacurati

REGISTA DEL MIGLIOR FILM: Paolo Virzì – Il capitale umano

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE: PIF (Pierfrancesco DILIBERTO) – La mafia uccide solo d’estate

MIGLIOR COMMEDIA: SONG’E NAPULE – Manetti Bros

MIGLIOR PRODUTTORE: Domenico Procacci, MatteoRovere (con Rai Cinema) – Smetto quando voglio

MIGLIOR SOGGETTO: Michele Astori,Pierfrancesco Diliberto, Marco Martani  – La mafia uccide solo d’estate

MIGLIORE SCENEGGIATURA: Paolo Virzì, Francesco Bruni, Francesco Piccolo – Il capitale umano

MILGIORE ATTORE PROTAGONISTA: Fabrizio Bentivoglio, Fabrizio Gifuni – Il capitale umano

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: Kasia Smutniak – Allacciate le cinture

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: Carlo Buccirosso, Paolo Sassanelli – Song’e’Napule

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Paola Minaccioni – Allacciate le cinture

MIGLIORE FOTOGRAFIA: Daniele Ciprì – Salvo

MIGLIORE SCENOGRAFIA: Mauro Radaelli – Il capitale umano

MIGLIORI COSTUMI: Milena Canonero – Grand Hotel Budapest, Something good

MIGLIOR MONTAGGIO: Cecilia Zanuso – Il capitale umano

MIGLIOR SONORO IN PRESA DIRETTA: Roberto Mozzarelli – Il capitale umano

MIGLIOR COLONNA SONORA: Pivio e Aldo De Scalzi – Song’e Napule

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE: Song’e Napule di di C.Di Riso e F.D’Ancona – interpretata da Giampaolo Morelli Song’e Napule

NASTRI e PREMI SPECIALI

Alice Rohrwacher
Le meraviglie: Per il successo internazionale

Dino Trappetti
Per i 50 anni della Sartoria Tirelli

Ettore Scola – Che strano chiamarsi Federico
Luciano Ricceri – scenografia
Luciano Tovoli – fotografia
Andrea Guerra – musica

NASTRI ALLA CARRIERA

Marina Cicogna
Piero Tosi
Francesco Rosi

NASTRO d’ARGENTO per il miglior esordio alla regia “in corto“
Stefano Accorsi – Io non ti conosco

NASTRO d’ARGENTO Per il miglior Casting Director
Pino Pellegrino – Allacciate le cinture


NASTRO d’ARGENTO BULGARI 2014

Asia Argento – Incompresa

PREMIO “PORSCHE 911 TARGA” Tradizione e innovazione
Pierfrancesco Favino – Il ‘pilota’ dell’anno : Clay Regazzoni in Rush

HAMILTON BEHIND THE CAMERA

Nastri d’Argento 2014 – Opera prima 
PIF (Pierfrancesco Diliberto) – La mafia uccide solo d’estate

Persol – personaggio dell’anno 
Claudio Santamaria- Il venditore di medicine

CUSUMANO – NASTRI d’ARGENTO per la commedia
Claudia Gerini – Maldamore- Tutta colpa di Freud

WELLA-NASTRI d’ARGENTO Il look del talento
Anna Foglietta – Tutta colpa di Freud

FALCONERI- NASTRI d’ARGENTO Stile e eleganza

Valeria Solarino – Smetto quando voglio

PREMI “NINO MANFREDI in collaborazione con la famiglia Manfredi
Marco Giallini

Premi speciali del decennale

Claudio Amendola
Edoardo Leo

PREMI “GUGLIELMO BIRAGHI” per i migliori esordienti dell’anno

Matilde Gioli – Il capitale umano
Eugenio Franceschini – La luna su Torino, Maldamore, Sapore di te
Sara Serraiocco – Salvo
Lorenzo Richelmy – Sotto una buona stella, Il terzo tempo

MENZIONI SPECIALI

Maria Alexandra Lungu – Le Meraviglie
Giulia Salerno –  Incompresa
Davide Capone – Più buio di mezzanotte

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. francescagarrisi ha detto:

    sono contenta soprattutto del premio al film di Mazzacurati 🙂

    Mi piace

    1. Riccardo227 ha detto:

      E’ il minimo che potessero fare. Il suo film è meraviglioso. Un peccato che ci abbia lasciati così presto. 😦

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...