Newsfilm: i film da non perdere – Le confessioni, Codice 999, Pericle il Nero

le confessioni

Eccoci con l’appuntamento mensile di Newsfilm, con tutto, ma proprio tutto, sulle uscite dei film prossimamente nelle sale. Partiamo con le uscite di questa settimana, con due film da segnare sul vostro calendario: Le confessioni di Roberto Andò, (con Toni Servillo, Daniel Auteuil, Connie Nielsen, Pierfrancesco Favino, Marie-Josée Croze e Moritz Bleibtreu) e Codice 999 di John Hillcoat, con un cast davvero imponente: da Casey Affleck a Chiwetel Ejiofor, Anthony Mackie, Aaron Paul, Gal Godot, Woody Harrelson e Kate Winslet.

le confessioni_1Partiamo da quello nostrano. Le Confessioni segna il ritorno nelle sale di Roberto Andò dopo il bellissimo film Viva La Libertà. La pellicola è ambientata in Germania, in un albergo di lusso dove sta per riunirsi un G8 dei ministri dell’economia pronto ad adottare una manovra segreta che avrà conseguenze molto pesanti per alcuni paesi. Con gli uomini di governo, ci sono anche il direttore del Fondo Monetario Internazionale, Daniel Roché, e tre ospiti: una celebre scrittrice di libri per bambini, una rock star e un monaco italiano, Roberto Salus. Un fatto tragico e inatteso interrompe improvvisamente la riunione, creando un un clima di dubbio e di paura tra i personaggi.

Le confessioni – clip con il regista Roberto Andò


 

Codice99_1

Codice 999 è invece un crime thriller dai toni cupi e violenti, che segna il ritorno dietro la macchina da presa di John Hillcoat, regista degli acclamati Lawless e The Road, questa volta alle prese con una storia ambientata nella contemporaneità. Il film, con ritmo serrato e immagini crude, racconta il degrado morale di un gruppo di poliziotti corrotti, dei dirompenti antieroi disperati e ambiziosi, ben addestrati nell’arte della guerra ma poco preparati ad affrontare i propri demoni personali. La chiave realista scelta da Hillcoat per raccontare la criminalità e la violenza infonde nuova linfa ad uno dei generi più amati del grande schermo, facendo di Codice 999 un titolo che si distingue per diversi elementi innovativi.

Codice 999La ricerca di autenticità da parte del regista ha influenzato per prima cosa la scelta dell’ambientazione del film, facendola ricadere su una città poco sfruttata cinematograficamente come Atlanta. Qui Hillcoat e lo sceneggiatore Matt Cook hanno voluto calare la storia nella quotidianità della strada chiedendo il supporto dell’unità anti-gang della polizia da una parte, e coinvolgendo nel film veri membri delle gang di latinos che governano interi quartieri della città dall’altra. Ma in Codice 999 a tirare le fila dell’escalation di violenza non sono questi gruppi criminali né tantomeno la ben nota malavita di origini italiane o irlandesi. Anche da questo punto di vista il regista ha voluto portare sullo schermo qualcosa di diverso e meno conosciuto come la cosiddetta “mafia kosher”, gruppi criminali molto potenti negli Stati Uniti guidati da russi e israeliani che si sono fatti strada soprattutto grazie al traffico di armi.

Il trailer di Codice 999


 

Ci trasferiamo in Brasile, una delle patrie dello sport più amato al mondo: il calcio. Qui nasce la storia di un ragazzo che non aveva niente ma che è riuscito a cambiare tutto. La nascita di uno dei più grandi campioni di tutti i tempi. Arriva nelle sale cinematografiche il mito di Pelè, portato sullo schermo in un film biografico che ripercorre i primi anni della vita del goleador. La pellicola narrerà, oltre alla vita calcistica (con i primi successi fino alla clamorosa vittoria della Coppa del Mondo con la nazionale brasiliana a solo 17 anni), la povertà del Brasile e il complesso rapporto con il padre.  Ad interpretarlo, due sorprendenti e giovanissimi talenti al loro esordio, Leonardo Lima Carvalho e Kevin de Paula. Tra gli interpreti Vincent D’Onofrio (Full Metal Jacket, Men in Black), Rodrigo Santoro (Love Actually, 300), Diego Boneta (Pretty Little Liars) e Colm Meaney (Star Trek: The Next Generation, Giustizia Privata). A produrre la pellicola lo stesso Pelé, insieme a Brian Grazer, premio Oscar per A Beautiful Mind.

Il film, diretto dai fratelli Jeff e Mike Zimbalist, sarà presentato in anteprima mondiale nella sezione Special Screening del Tribeca Film Festival il prossimo 23 aprile ed uscirà nelle sale italiane il 26 maggio distribuito da M2 Pictures.

Pelé trailer


 

 

Pericle il nero

Ultimo, è la storia di Pericle Scalzone, detto Il nero, di lavoro “fa il culo alla gente” per conto di Don Luigi, boss camorrista emigrato in Belgio. Durante una spedizione punitiva per conto del boss, Pericle commette un grave errore. Scatta la sua condanna a morte. In una rocambolesca fuga che lo porterà fino in Francia, Pericle incontra Anastasia, che lo accoglie senza giudicarlo e gli mostra la possibilità di una nuova esistenza. Ma Pericle non può sfuggire a un passato ingombrante e pieno di interrogativi. Pericle Il Nero è il film italiano in concorso nella categoria Un Certain Reguard del prossimo festival di Cannes, in uscita prossimamente nelle nostre sale.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...