A Venezia 74 il concorso per la realtà virtuale

augmented-reality-1853592_1280
Il virtuale non è mai stato così reale. Si pensava che l’anno scorso, al Lido, la realtà aumentata fosse solamente un esperimento o un modo per dare visibilità a uno strumento in questi ultimi anni al centro dell’esperienza videoludica e non solo. La mostra del cinema di Venezia è stata uno dei primi festival al mondo a manifestare interesse per la Virtual Reality. A Venezia 73, infatti, oltre a dei video esemplificativi, era stato presentato in anteprima alcune sequenze del primo film in realtà virtuale, Jesus VR, che ha suscitato enorme interesse tra i partecipanti dei Venice Production Bridge e tra i numerosissimi spettatori della Mostra. Invece, ecco la sorpresa, soprattutto nel giorno in cui a Cannes viene presentata la locandina con Claudia Cardinale al centro della scena circondata da un rosso acceso che risalta il suo incredibile ruolo nel cinema.
Quest’anno partirà il nuovo concorso Venice Virtual Reality, la prima competizione assoluta di film in Realtà Virtuale (VR), durante la 74. Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia (30 agosto – 9 settembre 2017) diretta da Alberto Barbera.
Il Concorso presenterà fino a un massimo di 18 film VR e si terrà dal 31 agosto al 5 settembre 2017 presso il VR Theatre (Palazzo del Casinò, Lido di Venezia).
La Biennale ha deciso, quindi, di sostenere gli autori che fanno propria questa moderna tecnologia utilizzandola come nuovo mezzo di espressione artistica, ritenendo giusto aprire per la prima volta una competizione a lei dedicata. Una Giuria, composta da un massimo di 5 esponenti di spicco del mondo creativo, attribuirà i seguenti 3 premiMiglior Film VRGran Premio della Giuria VRPremio per la Migliore Creatività VR.
 
Non solo ci sarà un concorso vero e proprio sulla realtà aumentata, ma La Biennale ha lanciato nello scorso gennaio anche la prima edizione di Biennale College Cinema – Virtual Reality, con l’intento di selezionare 9 team formati da un regista e da un produttore, che lavoreranno allo sviluppo di progetti di Realtà Virtuale di durata compresa tra 10 e 20 minuti, supportandoli nel loro percorso per tutto ciò che riguarda il processo creativo, la produzione, e lo sviluppo delle azioni volte alla creazione del pubblico, alla identificazione dei mercati di riferimento e alla ricerca dei finanziamenti.
Biennale College Cinema – Virtual Reality è realizzato grazie al contributo del programma Creative Europe – Support for Training e del Netherlands Film Funds, e si avvale della collaborazione del TorinoFilmLab.
Questi sono i 9 progetti scelti per questa prima edizione:
·  Chromatica  (Flavio Costa, Italia / Laura Catalano, Italia)
·  Dinner Party (Angel Soto, Portorico / Charlotte Stoudt, Stati Uniti)
·  Ice Cave  (Maja Friis, Danimarca / Sara Namer, Danimarca)
·  Dilemma (Camille Duvelleroy, Francia / Laurent Duret, Francia)
·  Matryoshka Mon Amore (Nir Saar, Israele / Kevin Molloy, Gran Bretagna)
·  Spomenik (Ivan Knezevic, Serbia / Mirko Topalski, Serbia)
·  The Warship  (Erika del Mundo, Filippine / Jack Weinstein, Stati Uniti)
·  The Little Black Pawn (Quentin de Cagny, Francia / Francois Bouille, Francia)
·  The Neighbour (Romero Rudolf Borgar, Olanda / Esther Rots, Olanda)
 
Tra questi 9 progetti che verranno sviluppati durante il workshop, fino a un massimo di 2 progetti VR riceveranno un contributo alla produzione pari a € 30.000 ciascuno grazie al sostegno di Sony Corporation, e saranno poi presentati alla 74. Mostra del Cinema di Venezia 2017.
Ai restanti 7 progetti esclusi dal finanziamento sarà comunque data visibilità durante il Venice Production Bridge, come parte integrante delle attività del Gap Financing Market. Per il secondo anno consecutivo il Mercato del Venice Production Bridge presenterà altri 8 progetti di film in VR in fase di avanzamento. Saranno quindi 15 in totale i progetti di VR in sviluppo che verranno supportati in questo modo dalla Biennale di Venezia.
Non ci resta che tornare al VR Theatre, quest’anno ancora più ricco di contenuti e dotato di postazioni dedicate per la visione individuale di filmati in VR e 3 stazioni interattive, per la proiezione di:
–   2 film finanziati da Biennale College Cinema – Virtual Reality;
–   i filmati realizzati in precedenza dagli 8 team selezionati per il Venice Production Bridge;
–   18 film in VR selezionati per il Concorso Venice Virtual Reality.
Il VR Theatre sarà operativo dal 31 agosto al 5 settembre, al 1° piano del Palazzo del Casinò, in concomitanza con la seconda edizione di Venice Production Bridge.
Fonte: la biennale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...