I nostri inviati da Venezia: Il Leone d’oro torna in Italia

Immagine

Lo aveva detto Alberto Barbera, il direttore del festival: “Aspettatevi molte sorprese”. E le sorprese non sono mancate. A vincere la 70° Mostra Internazionale d’arte cinematografica di Venezia è Sacro Gra di Gianfranco Rosi. Sorpresa per due ragioni: dopo 15 anni di assenza, il prestigioso Leone d’Oro è tornato nelle mani di un regista italiano (l’ultimo a riceverlo è stato Gianni Amelio con Così ridevano). Inoltre per la prima volta a Venezia l’ambito premio è stato assegnato a un documentario, segno che ormai la diffidenza (“Il documentario non è un film!”) verso questo genere di film si è ormai dissolta. Sorprendente è stata anche l’entrata del presidente di giuria Bernardo Bertolucci, accolto in piedi dal pubblico della Sala Grande con un fragoroso applauso. La commozione negli occhi del regista era evidente, ma se li merita tutti, visto i suoi capolavori che hanno emozionato il pubblico italiano e mondiale.

Il cinema italiano conquista anche la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile grazie alla recitazione di Elena Cotti nel film Via Castellana Bandiera. Ad aggiudicarsi il Leone d’Argento e la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile (Themis Panou) è Miss Violence di Alexandros Avranas, mentre Philomena, che secondo i sondaggi era tra i film favoriti, conquista il premio per la migliore sceneggiatura. Jiaoyou di Tsai Ming-liang vince il Gran premio della giuria, e Die Frau Des Polizisten di Philip Gröning si aggiudica il premio Opera Prima “Luigi De Laurentis”, consegnatogli quest’anno dall’attore Carlo Verdone.

Per quest’anno è tutto. A risentirci per l’anno prossimo (e continuate a seguirci!).

Qui sotto i premi ufficiali:

Venezia 70:

LEONE D’ORO: SACRO GRA di Gianfranco Rosi (Italia, Francia)

LEONE D’ARGENTO: Alexandros Avranas per il film MISS VIOLENCE (Grecia)

GRAN PREMIO DELLA GIURIA: JIAOYOU di Tsai Ming-liang (Taipei cinese, Francia)

COPPA VOLPI (maschile): Themis Panou nel film MISS VIOLENCE (Grecia)

COPPA VOLPI (femminile): Elena Cotta nel film VIA CASTELLANA BANDIERA (Italia, Svizzera, Francia)

PREMIO MARCELLO MASTROIANNI (attore emergente): Tye Sheridan nel film JOE di David Gordon Green (Usa)

PREMIO PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA: Steve Coogan e Jeff Pope per il film PHILOMENA di Stephen Frears (Regno Unito)

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: DIE FRAU DES POLIZISTEN di Philip Gröning (Germania)

LEONE DEL FUTURO – PREMIO VENEZIA OPERA PRIMA (LUIGI DE LAURENTIIS) a: WHITE SHADOW di Noaz Deshe (Italia, Germania, Tanzania)

Orizzonti:

PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR FILM: EASTERN BOYS di Robin Campillo (Francia)

PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIORE REGIA: Uberto Pasolini per STILL LIFE (Regno Unito, Italia)

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA ORIZZONTI: RUIN di Michael Cody e Amiel Courtin-Wilson (Australia)

PREMIO SPECIALE ORIZZONTI PER IL CONTENUTO INNOVATIVO: MAHI VA GORBEH di Shahram Mokri (Iran)

il PREMIO ORIZZONTI PER IL MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: KUSHdi Shubhashish Bhutiani (India)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...