I vincitori dell’ottava edizione del Festival di Roma

Immagine

Anche per Roma il sipario dell’ottavo Festival del cinema si chiude dopo grandi emozioni. Nonostante l’evento di giovedì scorso, dove gli attori del film The Hunger Games: la ragazza di fuoco hanno letteralmente infiammato il red carpet, acclamati da centinaia di persone, sono stati tantissimi i film in concorso e fuori concorso che hanno dato qualità e prestigio a una manifestazione in continua crescita. A cominciare da Dallas Buyers Club, film di Jean-Marc Vallée che ha avuto come protagonisti Jared Leto e Matthew McConaughey nelle parti di due persone affette dal virus dell’HIV. Al secondo è andato il premo come migliore interpretazione maschile, mentre la sorpresa è stata l’assegnazione del premio come miglior attrice a Scarlett Johannson nel film Her, non tanto per l’interpretazione quanto per l’assenza della persona fisica all’interno del film. L’attrice infatti interpretava un sistema operativo che stabiliva un contatto umano con Joaquin Phoenix, protagonista della storia. La particolarità è stata di assegnare il premio alla voce, fatto che non si è mai visto in un Festival Internazionale. Il Marc’Aurelio, il premio più importante, è andato a un documentario (il film friulano Tir, di Alberto Fasulo), seguendo le orme lasciate dalla precedente Mostra del cinema di Venezia. Questa assegnazione ha voluto marcare un problema culturale, trasmettendo un messaggio positivo sull’importanza del documentario all’interno del cinema italiano, anche se le polemiche non tarderanno ad arrivare (e non saranno poche).

I vincitori:

– Marc’Aurelio d’Oro per il miglior film: Tir di Alberto Fasulo
– Premio per la migliore regia: Kiyoshi Kurosawa per Sebunsu kodo (Seventh Code)
– Premio Speciale della Giuria: Quod Erat Demonstrandum di Andrei Gruzsniczk
– Premio per la migliore interpretazione maschile: Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club
– Premio per la migliore interpretazione femminile: Scarlett Johansson per Her
– Premio a un giovane attore o attrice emergente: tutto il cast di Gass (Acrid)
– Premio per il migliore contributo tecnico: Koichi Takahashi per Sebunsu kodo (Seventh Code)
– Premio per la migliore sceneggiatura: Tayfun Pirselimoğlu per Ben o değilim (I Am Not Him)
– Menzione speciale: Cui Jian per Lanse gutou (Blue Sky Bones)

Fonte: romacinemafest.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...