Newsfilm: uomo uccide due persone in Louisiana durante la proiezione del film Trainwreck

Fonte: Repubblica.it
Fonte: Repubblica.it

Non pensavamo di scrivere un articolo di questo tipo. Ma è doveroso, non solo perché la strage è avvenuta in un cinema, luogo che dovrebbe essere un punto di svago e non un posto dove esercitare la propria violenza con l’uso di armi da fuoco, come se fossimo in un safari o in poligono per il tiro a segno. Tutti ancora hanno in mente il ricordo di Aurora, città macchiata da un gesto ignobile di un uomo che, al “Century 16 Movie Theater”, ha aperto il fuoco durante l’anteprima de Il cavaliere Oscuro: il ritorno uccidendo 12 persone e ferendone 70. La recente condanna di James Holmes, autore della strage, sembrava aver attenuato quel tragico evento.

In Louisiana, al “Grand 16 Theatre” a Lafayette, la paura è ritornata protagonista in un cinema statunitense. Durante la proiezione del film Trainwreck, un uomo di 58 anni è entrato in sala sparando al pubblico presente. Secondo Variety, due persone sono rimaste uccise, mentre sette sono state ferite durante gli spari. Di queste ultime, tre hanno subito gravi lesioni. La persona non era stata ancora identificata, nonostante la polizia abbia identificato la sua macchina. L’uomo, in seguito, si è tolto la vita.

Il capo della polizia ha dichiarato ai reporter presenti che “è stata una scena caotica”, mentre una delle testimoni ha affermato di “aver sentito dei colpi simili a fuochi d’artificio” e di non aver sentito nessuno gridare durante la sparatoria. Il governatore della Louisiana ha sottolineato che due delle vittime erano insegnanti, e che uno di loro è riuscito ad attivare l’allarme anti incendio.

Dire che questo è un fatto che dovrebbe far riflettere sull’uso delle armi da fuoco negli Stati Uniti è scontato, e si rischia di cadere nella banalità. Certe frasi nel tempo hanno perso significato. Lo stesso Obama ha sottolineato il bisogno di una regolamentazione più decisa  che limitasse il possesso delle armi. Si spera che dopo questo (ennesimo) tragico evento, si prenda in seria considerazione questa eventualità, perché quello che è successo non è finzione come accade nei Western o nei Gangster movie. È realtà.

Qui la dichiarazione dell’attrice protagonista del film Amy Schumer

Fonte: Variety

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...