Recensione: X-Men – Apocalypse

Xmen apocalypse

Genere: Azione

Regia:  Bryan Singer

Cast: James McAvoy, Michael Fassbender, Jennifer Lawrence, Oscar Isaac, Nicholas Hoult, Rose Byrne, Tye Sheridan, Sophie Turner, Olivia Munn, Hugh Jackman

Durata: 143 min.

Distribuzione: 20th Century Fox

 

 

La scena dopo i titoli di coda di Giorni di un futuro passato ci mostrava già alcuni indizi su quello che poi sarebbe stato l’input dell’ultimo capitolo dedicato agli X-Men. In quella scena Apocalisse stava per costruire il suo mondo ideale, rappresentato dalla piramide, con in sottofondo la folla che si prostra ai suoi piedi, chiamandolo “En Sabah Nur” (“Il primo”). Ed è proprio qui che inizia il film, da una inquadratura dall’alto dove viene mostrato il risultato di quello che era stato accennato in precedenza. L’impero del primo mutante per eccellenza è diventato finalmente realtà. Ma per continuare a vivere in eternità, l’essere deve trasportare la sua anima da un corpo all’altro, assumendo le fattezze, ma soprattuto, i poteri di colui che ospiterà la sua anima. Qualcosa va storto, perché i fedeli del grande Apocalisse si rivelano dei ribelli a sangue freddo. Il mutante rimane rinchiuso nella piramide fino al 1983, quando un gruppo di fanatici decide di riportarlo in vita.

xmen_apocalypse

X-Men Apocalypse è sicuramente un buon cinecomic. D’altronde parliamo di Bryan Singer, che con la saga dei mutanti ha sempre fatto delle ottime prove (Superman Returns non conta, è della DC Comics ;)). Regia all’altezza della situazione, capace di mettere a fuoco al punto giusto i momenti chiave del film senza esagerare. In più il clima tipico dei film sugli X-Men si percepisce, portando in auge elementi fin troppo surreali ma che si collegano in un contesto reale ed esistente. Senza dilungarsi troppo, un punto a favore di questa saga è il rapporto con la storia, che inevitabilmente coinvolge anche gli aspetti più attuali. Il fascino dei personaggi sta proprio nelle loro debolezze e nelle discriminazioni che il resto del mondo commette nei loro confronti. Il fatto di non essere accettati provoca diverse reazioni, da quelli più impulsivi come il rigetto e il rifiuto (o, molto probabilmente, l’illusione) di una società capace di integrare persone differenti, a quelli più riflessivi che vanno dal rispetto reciproco e alla comprensione delle persone diverse geneticamente. Tuttavia il film di Singer non riesce ad essere incisivo su molti aspetti. I personaggi non sono molto ben caratterizzati. A parte i protagonisti già presenti negli episodi precedenti sui quali non era necessario un approfondimento ulteriore, i restanti dovevano essere presentati con più chiarezza. Purtroppo è il rischio di avere molti personaggi in scena (Civil War e Age of Ultron insegnano), con la conseguenza di dover sacrificare alcuni elementi pur di mantenere saldo e lineare le vicende narrate. Altro punto negativo è lo stesso villain presente nel film. Nonostante Oscar Isaac sia un attore di assoluto livello, è difficile mantenere in piedi un personaggio tolto del suo scheletro e chiedergli poi di camminare. Il risultato è che il cattivo risulta non credibile e totalmente fuori luogo, visto che non si comprendono le motivazioni delle sue scelte all’interno della storia. Lo stesso Magneto, uno dei personaggi cardine degli X-Men, risulta essersi smarrito, perdendo il carisma visibile negli altri capitoli. Interessante invece come sono stati introdotti gli altri mutanti, da Tempesta a Fenice, passando per Nightcrawler. Nel complesso è un film che non deluderà gli appassionati della serie. Le scene d’azione sono davvero il fiore all’occhiello di questi lungometraggi, che meritano assolutamente la visione nelle sale (in particolare i 3 minuti spettacolari di Quicksilver, in azione all’interno della scuola del Professor Xavier).

Voto: 3 su 5

Il trailer

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...