Golden Globes 2014: le nomination

ImageDopo le classifiche stilate dai principali giornali internazionali, finalmente le carte vengono messe sul tavolo. A rivelarle per prime sono, come sempre, i Golden Globes, i quali anticipano di qualche mese gli Accademy Awards. Colpi di scena importanti non ci sono, dal momento che tutti film favoriti sono, come consuetudine, divisi per genere di appartenenza (impostazione diversa rispetto agli Oscar). Le pellicole con il maggior numero di candidature sono American Hustle di David O. Russell e 12 Years a Slave di Steve McQueen, i quali rispettivamente si sono aggiudicati sette nomination. A seguire Nebraska di Alexander Payne con cinque candidature e Gravity di Alfonso Cuarón con quattro nomination. Tre invece sono le possibili statuette che possono aggiudicarsi  PhilomenaHerMandela: Long Walk for Freedom e Inside Llewyn Davis. Per quanto riguarda la categoria “Miglior film straniero”, si ripropone la sfida tra La vita di Adele di Abdellatif Kechiche e La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino: il primo ha conquistato l’ultimo festival di Cannes; il secondo è invece fresco vincitore dei recenti European Film Awards. Nella lista c’è comunque una bella sorpresa (soprattutto per gli appassionati dell’animazione giapponese): The Wind Rises di Hayao Myazaki è stato aggiunto tra i migliori film stranieri, un omaggio più che gradito per un autore che ha rivoluzionato il cinema d’animazione contemporaneo.

Le premiazioni dei 71° Golden Globes si terranno a Los Angeles il 12 Gennaio 2014.

Le nomination:

Miglior film drammatico: 
12 Years a Slave
Gravity
Captain Phillips 
Rush 
Philomena 

Miglior film commedia o musicale: 
American Hustle
Her
Inside Llewyn Davis
Nebraska
The Wolf of Wall Street

Miglior regista: 
Alfonso Cuaron, Gravity 
Paul Greengrass, Captain Phillips 
Steve McQueen, 12 Years a Salve 
Alexander Payne, Nebraska 
David O. Russell, American Hustle 

Miglior attore in un film drammatico: 
Chiwetel Ejiofor in 12 Years a Slave
Matthew McConaughey in Dallas Buyers Club
Tom Hanks in Captain Phillips
Robert Redford in All is Lost
Idris Elba in Mandela: Long Walk to Freedom

Miglior attrice in un film drammatico: 
Cate Blanchett, Blue Jasmine 
Sandra Bullock, Gravity 
Judi Dench, Philomena 
Emma Thompson, Saving Mr Banks 
Kate Winslet, Labor Day 

Miglior attrice in un film commedia o musicale:
Amy Adams, American Hustle 
Julie Delpy, Before Midnight 
Greta Gerwig, Frances Ha 
Julia Louis-Dreyfus, Enough Said 
Meryl Streep, August: Osage County 

Miglior canzone originale: 
“Atlas” Coldplay (Hunger Games Catching Fire)
“Let It Go” Idina Menzel (Frozen – il regno di ghiaccio)
“Ordinary Love” U2 (Mandela: The Long Walk to Freedom)
“Please Mr Kennedy” Justin Timberlake, Oscar Isaac, Adam Driver (Inside Llewyn Davis)
“Sweeter Than Fiction” Taylor Swift (One Chance)

Miglior attore in un film commedia o musicale: 
Christian Bale in American Hustle
Bruce Dern in Nebraska
Leonardo Di Caprio in Wolf of Wall Street
Oscar Isaac in Inside Llewyn Davis
Joaquin Phoenix in Her

Miglior attrice non protagonista: 
Sally Hawkins, Blue Jasmine 
Jennifer Lawrence, American Hustle 
Lupita Nyong’o, 12 Years a Slave 
Julia Roberts, August: Osage Country 
June Squibb, Nebraska 

Miglior attore non protagonista: 
Barkhad Abdi, Captain Phillips 
Daniel Brühl, Rush 
Bradley Cooper, American Hustle 
Michael Fassbender, 12 Years a Slave 
Jared Leto, Dallas Buyers Club 

Miglior film in lingua non inglese: 
La vita di Adele 
La grande bellezza 
Jagten 
Il passato 
The Wind Rises (Kaze tachinu) 

Miglior sceneggiatura: 
Her
Nebraska
Philomena
12 Years a Slave
American Hustle

Miglior colonna sonora originale: 
12 Years a Slave 
All Is Lost 
The Book Thief 
Gravity 
Mandela: Long Walk To Freedom 

Miglior film d’animazione:
I Croods
Cattivissimo me 2 
Frozen – il regno di ghiaccio 

Fonte: goldenglobes.com

Un commento Aggiungi il tuo

  1. mattiabertaina ha detto:

    Il mio modesto parere è che, anche se non ho ancora visionato tutti i film inseriti nelle cinquine (non sono ancora stati distribuiti i vari Steve McQueen, David O.Russell, Alexander Payne e Martin Scorsese), queste griglie denotano un certo senso di compiutezza. Avrei puntato meno sul lavoro di Alfonso Cuaròn, decisamente buono dal punto di vista tecnico (sonoro, montaggio, effetti speciali) ma non troppo forte sotto il punto di vista della sceneggiatura e delle interpretazioni (salvo la Bullock). Sale l’attesa per Nebraska e American Hustle; ennesima candidatura per Jennifer Lawrence, già premio Oscar lo scorso anno col debole “Il lato positivo” ma, al momento, a parer mio, sopravvalutata. Vedremo se, vedendo il film, potrò ricredermi.
    Si accettano obiezioni e dibattiti! 🙂

    M

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...