Le recensioni più lette del 2015

hugo_cabret.png

Il sipario del 2015 sta per chiudersi davanti allo schermo, ed è giunta l’ora di fare i conti con l’anno appena passato. Innanzitutto grazie, grazie mille per averci seguito ancora. Abbiamo discusso sulle pellicole in sala, abbiamo seguito i festival più importanti in Italia (Venezia, Torino…), ma soprattutto, abbiamo raccontato dal nostro punto di vista un anno assolutamente da non dimenticare. Il blog sta per raggiungere il terzo anno (ancora non ci crediamo 🙂 ), ma tutto questo è stato possibile grazie a voi. Non è una frase fatta, ma è proprio così, con i vostri commenti e con le condivisioni dei nostri e dei vostri articoli. Continuate a seguirci nelle nostre pagine Facebook, Twitter e YouTube. 🙂

MB & RLR

Per il terzo anno, eccoci a stilare la classifica delle recensioni più lette. Come fanno precedente, il primo posto è rimasto praticamente inalterato fino a ora. Il bello di tutta questa faccenda è che il primo in classifica era entrato con prepotenza nella classifica del 2014, fatto assolutamente straordinario e insolito allo stesso tempo. La lotta principale era nella parte inferiore del podio, che ha visto sconfitto un film che è stato protagonista assoluto dell’anno scorso: Birdman. Per il resto, un dato significativo è che, rispetto alla prima classifica, il film più letto ha avuto molto meno visibilità rispetto a La Grande Bellezza e a Il Grande Gatsby (che avevano raggiunto rispettivamente 1325 e 823 visualizzazioni).  Ecco a voi il podio.

3. Big Hero 6 (202 visualizzazioni)

big_hero_6.jpg

La Disney si è presentata nelle sale con il primo adattamento da un fumetto Marvel, che ha rappresentato una bella scommessa per la casa di Burbank. Si torna a parlare del tema della perdita (come nelle sue storiche pellicole di Bambi e Il Re Leone) unendo in un solo lavoro molte idee e diversi spunti, contenutistici e formali. Alla inarrestabile corsa tecnologica del Giappone, si frappongono paesaggi da vacanza californiana Big hero 6 rappresenta un notevole titolo di intrattenimento adatto a diversi target.

2. Babadook (275 visualizzazioni)

The Babadook

Babadook è uno dei pochi horror che si salvano nel panorama cinematografico odierno, capace di scuotere il cuore della gente fino alla fine.  La bellezza di questo lavoro sta nella lenta trasformazione stilistica e contenutistica del film. La verosimiglianza della storia aiuta a immedesimarsi psicologicamente nei protagonisti, i quali non solo devono fare i conti con un peso così doloroso come il lutto, ma devono lottare anche con l’instabilità che il mostro porta nelle loro vite.

1.Il ragazzo invisibile (603 visualizzazioni)

ragazzo_invisibile.jpg

Il ragazzo invisibile mette in campo diversi temi, dal rapporto con l’invisibilità alla maturazione del personaggio, che all’inizio usa l’invisibilità per vendicarsi delle malefatte dei suoi compagni, ma che con il passare del tempo comprende il peso e le difficoltà fisiche nel gestire un potere così forte. È un film adatto a tutti, dai bambini desiderosi di essere grandi ai grandi che voglio rivivere la propria giovinezza con leggerezza e fantasia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...